Condividi su Facebook

Le radici di una identità: Torri e castelli a Poggiridenti

Al via la serie di incontri del progetto “Le radici di una identità - temi, strumenti e itinerari per la (ri)scoperta del mandamento di Sondrio tra Preistoria e Medioevo”, nell’ambito del progetto Emblematici Maggiori, con capofila la Comunità Montana di Sondrio e di cui la Fondazione con il Distretto culturale è partner.

 

Si tratta di un progetto di ricerca-azione con il coinvolgimento dei 19 Comuni del territorio, 4 Universita', Fondazione e altri stakeholder locali. Le azioni in portafoglio sono articolate, oltre a quelle trasversali di “Governance” e “Formazione” con un “Laboratorio di identita'” inteso come centro di competenza e conoscenza del territorio, in 15 interventi per filone tematico-culturale tra cui: un sito con incisioni rupestri, centri storici di borghi medievali, piazza medievale per l'accesso agli alpeggi, antiche contrade, castelli, chiese medievali.

Il costo totale del progetto è di € 2.113.966; avviato in questi mesi, durerà per 36 mesi.

 

Sei tavole rotonde con la partecipazione di Amministratori locali e studiosi, dedicate alle principali tematiche ambientali e culturali del territorio.

 

Venerdì 9 novembre 2018 alle ore 20:30 si inizia presso la sala consiliare del Municipio di Poggiridenti con “Torri e castelli. L’incastellamento nella media Valtellina (fasi e forme)”. Coordina il Prof. Riccardo Rao, Università degli Studi di Bergamo, con i Sindaci dei Comuni di Caspoggio (Danilo Bruseghini), Castello dell’Acqua (Andrea Pellerano), Montagna in Valtellina (Angelo F. Di Cino), Poggiridenti (Giovanni Piasini); e con un rappresentante del FAI - Delegazione provinciale di Sondrio