La gestione e la valorizzazione del patrimonio culturale

Modulo 2

I beni culturali ed il paesaggio culturale possono e debbono costituire un volano della crescita economica e sociale del territorio, promuovendo ed attuando processi integrati di valorizzazione del patrimonio culturale.
Ciò costituisce un obiettivo, ma soprattutto una necessità, in quanto, valorizzare lo stretto rapporto esistente tra paesaggio, produzione tradizionale e identità culturale del territorio e del capitale umano attraverso una programmazione integrata e condivisa, è la sola via che consente di pervenire alla sostenibilità nel tempo della gestione del patrimonio culturale.
Ciò rende necessario un nuovo approccio strategico, che coinvolge attori pubblici e privati, in modo da mettere a sistema le molteplici valenze culturali (materiali e immateriali), ambientali, territoriali, turistiche e umane allo scopo di valorizzare gli investimenti attuali e futuri in un’ottica di crescita socio-economica.
Per questo il secondo modulo del corso “Paesaggi valtellinesi: trasformazione del territorio, cultura ed identità locale” ha inteso proporre spunti di riflessione riferiti ad alcuni aspetti relativi alla gestione e valorizzazione del patrimonio culturale, che, nelle tre giornate del corso, sono stati declinati nei settori che risultano rilevanti per il territorio di Valtellina e Valposchiavo: i nuclei storici e il loro recupero, il territorio e la sua fruizione, i beni culturali e la loro valorizzazione.