Il progetto

Il progetto Interreg “La Conservazione Programmata nello spazio comune REtico – CPRE” ha l’obiettivo di conservare e valorizzare l’importante patrimonio architettonico e paesaggistico della Valtellina e della Valposchiavo, condividendo attività, conoscenze e metodologie, ma prima di tutto la visione strategica della conservazione preventiva e programmata. Questo viene realizzato mettendo in comune le più avanzate tecniche per la diagnostica, il restauro, la manutenzione e la gestione dei beni culturali, che vengono sviluppate interpretando la conservazione come processo di lungo periodo.
Il piano è stato reso operativo grazie ad un finanziamento ottenuto dal programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Svizzera 2007-2013. Capofila del progetto è la Fondazione di Sviluppo Locale di Sondrio, affiancata per la parte svizzera dalla Regione Valposchiavo; sono partner e sostenitori enti locali del territorio, istituti di ricerca ed enti destinati alla tutela dei monumenti, sia italiani che svizzeri. La qualificata partnership garantisce la compresenza di tutte le competenze necessarie a sviluppare in modo compiuto il processo di conservazione. Il programma operativo Italia-Svizzera che ha assegnato il contributo pubblico al progetto " la Conservazione Programmata nello spazio comune REtico - progetto CPRE" è stato cofinanziato dal FESR.
Le tecniche e metodologie messe a punto sono state applicate in contesti significativi quali il Castel Masegra di Sondrio, la Stazione di Tirano, le chiese di S. Perpetua e di S. Romerio ed il territorio dell’Alp Grüm, ubicati lungo la linea rossa della ferrovia Retica che unisce i due territori e, grazie al riconoscimento dell’UNESCO, li stimola ad operare con maggiore collaborazione e responsabilità. Il progetto ha prestato inoltre particolare attenzione al tema della formazione, che è stata sviluppata con obiettivi comuni coinvolgendo operatori dell’edilizia, tecnici ed artigiani italiani e svizzeri al fine di innescare un positivo scambio di esperienze per consentire di creare un polo di competenza, arricchendo i due territori ed aiutandoli a ricollocarsi con la giusta evidenza in una posizione centrale (non solo geografica) nell’arco alpino.
Gli obiettivi del progetto si possono sintetizzare in quattro macro-temi: conoscenza, conservazione, formazione e valorizzazione. 

 

CPRE tra i progetti "significativi" di cooperazione 2007-2013 (dagli atti del convegno del 15 dicembre 2015)

"Le opportunità non hanno confini" - video sintesi del programma interreg I-CH 2007-2013 (dagli atti del convegno del 15 dicembre 2015)