Condividi su Facebook

I palazzi signorili della Rezia italiana in un nuovo volume

Appuntamento per sabato 21 aprile 2018, alle ore 17.00, presso la sala polifunzionale di Casa Besta di Brusio, per la presentazione del volume “Palazzi signorili nella Rezia italiana”, a cura di Pgi Valposchiavo e Commissione Casa Besta, con il sostegno di Comune di Poschiavo, Casa Vinicola Misani di Brusio e Credito Valtellinese, già Partner distrettuale e da sempre a favore di iniziative alla tutela della cultura del territorio. La recente pubblicazione, dal taglio storico-architettonico ed edita da Edizioni World Images, illustra anche con splendide immagini una selezione di edifici di Valtellina, Valchiavenna, Valposchiavo e Bregaglia.

 

Prese in considerazione le «dimore signorili di famiglie che si distinsero, nel panorama sociale del passato, per titolo nobiliare o per disponibilità economica. (…) esse edificarono in ambiente prettamente montano residenze votate alla comodità abitativa e ingentilite dall’arte secondo lo stile, l’architettura, le proposte decorative e il gusto degli arredi del tempo» (Gianluigi Garbellini, Introduzione), oltre a mostrare il proprio status grazie a particolari distintivi rispetto alla casa comune e contadina.

Lo schema grafico e il formato del volume sono quelli di una collana editoriale dedicata, attraverso cui World Images Edizioni valorizza le forme storico-culturali che il territorio e le civiltà retiche al confine tra Italia e Svizzera esprimono. Si ricordano i volumi La Stüa nella Rezia italiana (2011) e Crotti di Valchiavenna (2012). Quest’anno il tema d’interesse è stato rivolto ai palazzi signorili nella Rezia italiana.

 

Il volume raccoglie contributi di storici che collaborano da tempo con il Distretto culturale; tra questi Augusta Corbellini, Angela Dell’Oca, Evangelina Laini, Silvia Perlini, Gianluigi Garbellini e Valentina Negri, Urbano Beti, Luca Bonetti, Giorgio Giacomoni, Diego Giovanoli, Dario Monigatti, oltre all’opera artistico-fotografica di Livio Piatta.

 

Ogni capitolo consta di testi introduttivi, che espongono la collocazione geografica, le caratteristiche architettoniche, la storia patrimoniale dell’edificio anche con l’attuale situazione socio-culturale, e di fotografie che riprendono l’insieme e le parti caratterizzanti dello stabile. Tutti i testi sono tradotti sia in inglese che in tedesco

Il prezioso lavoro editoriale offre l’esperienza di una lettura di un patrimonio spesso celato e non facilmente visibile, di alto valore storico, culturale, architettonico, paesaggistico ed estetico. L’opera infatti si propone al pubblico quale testimonianza di una tradizione architettonica peculiare del versante meridionale delle Alpi Retiche, nonché quale strumento in grado di valorizzare i monumenti storici, stimolando la curiosità di residenti e villeggianti ad ammirare o visitare queste antiche dimore signorili.

Si tratta di una prima panoramica non esaustiva dei numerosi palazzi signorili presenti nel territorio della Rezia italiana, che corrisponde al bacino imbrifero dei fiumi Mera e Adda fino al loro sbocco nel lago di Como.

 

Presenteranno il volume: Livio Piatta, fotografo, curatore ed editore della pubblicazione; Urbano Beti, storico di Poschiavo, e Dario Monigatti, storico di Brusio.

 

Seguirà un rinfresco nella sala consigliare di Casa Besta.

 

Ingresso libero.

 

Il libro (in formato 25×25 cm, di pp. 336 con oltre 300 foto a colori) è in vendita al prezzo di 60€ nelle librerie.

 

Per maggiori informazioni sul volume scrivere a info@worldimages.it.