Una valle dalle mille risorse

La Valtellina è un’ampia regione alpina che corre tra Italia e Svizzera, Lombardia e Cantone dei Grigioni, per quasi 200 Km, proprio al centro delle Alpi, ideale confine tra il Nord e il Sud dell’Europa. Il territorio della provincia di Sondrio, che comprende Valtellina e Valchiavenna, le due vallate principali, si divide in cinque aree, ognuna delle quali ha caratteristiche e peculiarità proprie, pur mantenendo una cultura comune e condivisa: l’Alta Valtellina, con Bormio, Livigno e Valfurva; la Media Valtellina, con Tirano, Teglio, Aprica e Grosio; il Sondriese, con il capoluogo e la Valmalenco; la Bassa Valtellina, con Morbegno e le sue valli, la costiera dei Cech; la Valchiavenna, con Chiavenna, il lago di Novate Mezzola e la Valle Spluga. Fiumi, torrenti e laghi alpini sono una costante del paesaggio valtellinese. I due versanti, quello retico e quello orobico, sono molto diversi tra loro. Le alpi Retiche, a Nord, raggiungono quote elevate, fino ai quattromila metri del pizzo Bernina, e accolgono poche ampie vallate, tra cui la Valmasino, la Valmalenco, la Valgrosina e la svizzera Valposchiavo. Alle pendici i monti sono caratterizzati da una vasta zona di vigneti terrazzati. Sul versante Sud le prealpi Orobie contano numerose vallate laterali, un ambiente più selvaggio, fitti boschi e una quota media delle cime che non supera i tremila metri. L’area del Distretto Culturale non è estesa all’intera provincia di Sondrio bensì limitata alla Valtellina, con esclusione della Valchiavenna, e comprende 65 dei 78 comuni.

 

 

 

La storia della Valtellina

La storia della Valtellina è quella di un territorio alpino nato per mettere in contatto, una lisca di pesce costituita dal solco dell’Adda con il suo andamento est-ovest e da un gran numero di convalli con altrettanti percorsi di valico sui versanti, largamente utilizzati dagli abitanti di paesi e contrade (numerosissimi e capillarmente disseminati). Le catene dei monti, invalicabili d’inverno, al sciogliersi delle nevi si sono animate per secoli e secoli attraverso la transumanza, massima occasione di contatto con gli abitanti delle terre limitrofe. Questa capacità di collegamento, di sicuro interesse commerciale, non meno che strategico è giunta, nel XVII secolo, a porre la valle al centro degli interessi delle grandi potenze dell’epoca e delle loro lotte per la supremazia in Europa. La Valtellina era allora sotto il dominio, mal sopportato, della Repubblica delle Tre Leghe alleata della Francia, confinava con la Lombardia spagnola, con l’Austria, con la Repubblica di Venezia ed il timore di uno scontro tra loro preoccupava non poco il Papa. Il giusto anelito alla libertà trovò nei fatti il peggior modo di tentarne la conquista sfociato in una rivolta sanguinosa a sfondo confessionale passata alla storia come “Sacro macello” in cui i cattolici valtellinesi assassinarono senza pietà quanti più protestanti poterono. La libertà durò meno di 20 anni poi la valle tornò sotto il dominio dei Grigioni che ebbe fine nel 1797 con l'unione alla Lombardia napoleonica della quale ha seguito i destini fino ad oggi.

 

Nel solco delle vicende storiche che hanno segnato questo territorio si innesta un patrimonio culturale di notevole pregio e interesse composto da palazzi, castelli, torchi consortili, chiese e siti preistorici, ma anche da antiche tradizioni e da saperi che, uniti alle trasformazioni operate dall'uomo sul territorio, fanno della Valtellina un luogo tutto scoprire e da valorizzare, ricco di risorse in grado di guidare la crescita economica e sociale. E' questa la "mission" del Distretto Culturale della Valtellina".

Bruno Ciapponi Landi

 

Identikit della Valtellina

Stato: Italia

Regione: Lombardia

Provincia: Sondrio

Confini: a nord con la Svizzera (Cantone dei Grigioni), a sud con il resto della Lombardia (province di Bergamo e Brescia), a est con il Trentino-Alto Adige, a ovest con la Svizzera (Cantone dei Grigioni) e l'alto lago di Como (province di Como e Lecco)

Popolazione: ca. 180.000 abitanti

Comuni presenti: 65

Superficie: 3212 Kmq

Dislivello: 198 m (Piantedo) - 4021 m (Pizzo Bernina)

Lunghezza (Ovest-Est): 119 km

Larghezza (Nord-Sud): 66 km

Coordinate geografiche: 46°00'- 46°39' latitudine Nord, 9°15'-10°39' longitudine Est 

 

Visita il Sito Ufficiale della Valtellina